ricette ricettario ricetta

CERCA QUI LA TUA RICETTA !

 

 

 

Ricette-cucina-ricette.com: il sito delle ricette gratis in cui troverete oltre 4.000 ricette regionali, nazionali ed internazionali tutto gratis!!!!

BMBY RICETTE

Ricette BIMBY

BIMBY

 

visita il FORUM

 

Ricette bimby

G

 

 

 

Garganelli a l ragù di mortadella

Per 4-6 p.

300 gr di garganelli al'uovo 1 carota piccola 1/2 costa di sedano 1 piccola zucchina 1 foglia di alloro 30 gr di burro (o metà d'olio) 100 gr di salsiccia 150 gr di mortadella in una sola fetta 1 misurino di vino bianco 200 gr di polpa di pomodoro parmigiano grattugiato e pepe.

Nel boccale: carota, zucchina e sedano, qualche secondo a vel 5, aggiungere il burro e la foglia di alloro, rosolare 3' a 100° vel1. Aggiungere la salsiccia sbriciolata e la mortadella a cubetti (se preferite potete tritarre la mortadella nel boccale con qualche colpo di turbo e mettere da parte e procedere con la ricetta, io preferisco vedere i cubetti, ma è solo una questione di gusti e di occhio) e cuocere sempre a 100° per3' vel 1. Sfumare il vino bianco per 3' a 100° vel 1, aggiungere la polpa di pomodoro e cuocere sempre a 100° per 5' vel 1. Mettere nel boccale 500 gr di acqua calda, qualche granello di sale grosso, e portarla a ebollizione a temp Varoma per 4-5' ( vedete dal foro quando bolle), buttare i garganelli ed impostare il tempo di cottura riportato sulla confezione (io aggiungo sempre 1 o 2 min in più perché la pasta cotta nel boccale è sempre al dente, ma anche questo è questione di gusti) abbassate la temperatura a 100° cuocere con il misurino inclinato, al termine condire con foglie di basilico e parmigiano, un filo d'olio crudo e se vi piace una bella spolverata di pepe nero.

Spero vi piaccia a noi molto!

 

gel o gelatina per crostate

acqua fino alle lame, un cucchiaio di maizena, 6 cucchiai di zucchero. Far cuocere a 90° per12 minuti, vel.3. Funziona. Se fosse troppo densa aggiungere un po' d'acqua. Non aggiungere troppa maizena perchè altrimenti risulterebbe troppo bianca. Se liquida aggiungere ancora un po' di zucchero.


 

 

gelato la caffè

Gelato al caffè di Olivieri Annamaria 28 ottobre 2003

ingredienti:

100 gr. di zucchero 150 gr. di latte (io uso il parzialmente scremato di granarolo)250 gr.di panna ( io uso panna vegetale holè )150 gr. di cioccolato al caffè (cioccolatini al caffè fiat)2 cucchiaini di nescafè solubile ( io uso quello decaffeinato)vanillina 1 pizzico( a piacere )1 cucchiaino di fecola di patate ( come addensante)1 contenitore di acciaio con coperchio ermetico (per congelare )

esecuzione: inserire lo zucchero nel boccale :15 sec. vel. turbo continuando a fare andare le lame a velocità 5 inserire il cioccolato , portare a vel. 8 per 30 sec,,, aggiungere il latte + vanillina + 2 cucchiaini di nescafè + fecola cuocere 5 minuti a vel 1 80°deve essre tutto una crema ben omogenea fare raffreddare nel boccale dopo di che aggiungere la panna ,, amalgamare 50 sec. vel. 3 mettere nel contenitore,,,, precedentemente congelato congelare per 1 giorno se si vuole avere un gelato sempre pronto da servire senza rispatolare al momento, fare in questo modo : dopo un giorno di frezeer rispatolare il gelato per 2 minuti a vel. 3 ricongelare e rispatolare ripetere l’operazione almeno 3 voltesenza misurino bimby il gelato con questa operazione è pronto senza doverlo rispatolare tutte le volte e resta morbido perché ha incorporato aria per servirlo :usate la pallina dosatore oppure gelatella di tapperwareper una maggiore comodità se avete dei piccoli contenitori da frezeer potete bagnarli con un po’ di liquore (strega, whisky, cognac) e mettere il gelato a congelare per la 3 volta dopo di che si serve direttamente capovolgendolo nel piattino con cialde o biscottini o crema calda suggerimenti per il contenitori:potete usare anche 1 contenitore in plastica , se volete acquistare quelli in accaio per una migliore riuscita :

esistono contenitori della mepra circa 25 euro oppure alla ipercop costano meno circa 11 euro

 

 

 

GELATO ALLA CREMA

dose per 6 persone 2 uova, 2 tuorli, 300 gr latte intero, 200 panna fresca, 100 zucchero, 2 bustine di vanillina, 10 gr pregel a agaragar (è un addensante per gelati che trovate in drogherie ben fornite o rivenditori all'ingrosso) 1 pizzico di sale. (N.B. il quantitativo delle uova puo’ essere ridotto!)

Inserire nel boccale latte panna e sale vanillina, 7 min. 80 vel 1 Inserire ora dal foro del coperchio con le lame in movimento a vel 4 uova tuorli zucchero e agar agar 7 min. 70 vel 4 . Versare in un contenitore largo e basso e farlo congelare . Al momento di servire tagliare a cubetti inserirlo nel boccale e farlo mantecare: 10 sec. vel. 9 e 20 sec. vel 4 spatolando. Riporlo nuovamente nel congelatore per una mezz'oretta e servirlo. Si può anche conservare a lungo nel congelatore.
Mata 7 giovedì 4 luglio 2002 - 11.30.52

 


 

 

 

GELATO ALLA PANNA IN CROSTA DI AMARETTI( NOCCIOLE , MANDORLE , PISTACCHI)

Ingredienti

70 Gr. Di Zucchero, 150 Gr. Di Latte , 500 Gr. Di Panna,,. 100 Gr. Di Cioccolato Bianco 6 Stampini Di Alluminio Usa E Getta ( Quelli Del Crem Caramel) ½ Misurino Bimby Di Whisky 100 Gr. Di Amaretti

Esecuzione:

Inserire Lo Zucchero Nel Boccale 15 Sec. Vel. Turbo Continuando A Fare Andare Le Lame A Velocità 5 Inserire Il Cioccolato A Pezzi E Portare A Vel. 8 Per 20 Sec,,, Aggiungere Il Latte Cuocere 4 Minuti A Vel 1 80° Fare Raffreddare Il Tutto Dopo Di Che Aggiungere La Panna ,, Amalgamare 50 Sec. Vel. 3 Mettere Nel Contenitore E Congelare Per 1 Giorno Se Si Vuole Avere Un Gelato Sempre Pronto Da Servire Senza Rispatolare Al Momento, Fare In Questo Modo : Dopo Un Giorno Di Frezeer Rispatolare Il Gelato Per 2 Minuti A Vel. 3 Ricongelare E Rispatolare Ripetere L’operazione Almeno 3 Volte Il Gelato Con Questa Operazione È Pronto Senza Doverlo Rispatolare Alla Terza Volta Non Congelatelo  Riducete In Granella Gli Amaretti 10 Sec, Vel. 5 Bagnate Bene Con Il Whisky I 6 Stampini Di Alluminio E Foderateli Con La Granella Cercando Di Farla Aderire Bene Alla Pareti: Mettete In Freezer Per 10 Minuti Versate Il Gelato Morbido Negli Stampini E Rimettete In Freezer Per Almeno 24 Ore Al Momento Di Servire Il Gelato È Abbastanza Allargare Con Le Mani Un Secondo Gli Stampini E Capovolgerli In Un Piattino Da Dolce ( Potete Spolverare Con Poco Cacao Amaro) Un Gelato Veramente Ottimo, Morbidissimo E Senza Ghiaccioli Che Sorprenderà I Vostri Ospiti Sia Come Sapore Che Come Presentazione

 

gelato al cioccolato bianco

premetto che la ricetta non è mia ma di kiara 100g. di zucchero 150g. di latte 250g. di panna 125g. di cioccolato bianco esecuzione: inserire lo zucchero nel boccale 15 s. v. turbo facendo andare le lame a v. 5 inserire il cioccolato a pezzi eportare la velocità a 8 per 20 s. agiungere il latte 4 m. v.1 80° fare raffreddare il tutto dopo di che aggiungere la panna 30s. v. 2 3 mettere in un contenitore e congelare.......grazie kiara per la buona ricetta ti invito a scriverne altre però ti prego su questo forum

Annamaria Oliviere venerdì 5 luglio 2002 - 9.17.29

 

GELATO ALL’AMARETTO

150 gr di amaretti,200 gr di panna,200 gr di latte intero,100 gr di zucchero,2 tuorli,un pizzico di sale 10 gr di liquore all’amaretto.Polverizzare gli amaretti per 39” vel.turbo,aggiungere tutti gli altri ingredienti e cuocere 5’80° vel.4 Mettere nel congelatore e dopo 3 ore mantecare 20” vel 7 e 10” vel.4 spatolando.


 

 

GELATO STRACCIATELLA

500 gr latte intero, 500 gr panna, 200 gr zucchero, 1 pizzico sale, 2 bustine vanillina, 1 cucchiaio colmo di farina pregel per gelati, oppure agar agar (si trova nei negozi all'ingrosso per pasticceria), 30 gr nocciole tostate, 30 gr cioccolato fondente tritato.

inserire nel boccale latte panna zucchero e sale 7 min. 80 vel 3. Quando il composto sara tiepido unire vanillina e pregel 5 sec. vel 2. aggiungere nocciole e cioccolato 10 sec. vel 4 spatolando. Versare in un contenitore largo e basso e porlo nel congelatore fino a completo congelamento.Al momento di servirlo tagliarlo a cubetti inserire nel boccale e mantecare bene 10 sec. vel 9 e altri 20 sec. vel 4 spatolando. Riporlo nuovamente in congelatore per una mezz'oretta e servire. Nel congelatore si conserva a lungo.

 

GELATO DI ROSE

Ingr: 200 g di petali di rosa profumata, un'arancia, 1\2 limone, 200 g di panna montata, 400 g di zucchero, 1\2 lt d'acqua, una bustina di vanillina. Mettete nel boccale i petali di rosa ai quali avrete tolto l'attaccatura più chiara: vel 5 30 sec. Unite zucchero, acqua, vanillina e cuocete 10 min 80° vel 1. Aggiungete il succo d'arancia e di limone: 30 sec vel 1. Versate tutto in un recipiente largo e basso e mettete nel congelatore per una notte. Al momento di servire dividetelo in pezzi e mettetelo nel boccale. Mantecate bene aiutandovi con la spatola: 20 sec vel 9 e per altri 20 sec a vel 4. Incorporate delicatamente al composto la panna e servite.

 

GELATO DI RICOTTA

500 g di ricotta romana, 4 touorli, 100 g di zucchero, 100 g di rhum o brandy, 10 ciliegie candite o sotto spirito per decorare.

Inserite nel boccale tuorli e zucchero: un minuto vel 3. Aggiungete la ricotta: un minuto vel 3 e infine il liquore: 30 sec vel 3. Versate tutto in uno stampo rettangolare, livellatelo bene, coprite con carta d’alluminio e ponete in frigo per 3 ore. Sformate su un piatto da portata e decorate con le ciliegie, poi rimettete in frigo fino al momento di servire.

 

GELATO ALLA CREMA

2 uova, 2 tuorli 300 gr latte intero 200 panna fresca 100 zucchero 2 bustine di vanillina 10 gr pregel a agaragar (è un addensante per gelati che trovate in drogherie ben fornite o rivenditori all'ingross0) 1 pizzico di sale. Inserire nel boccale latte panna e sale vanillina, 7 min. 80 vel 1 Inserire ora dal foro del coperchio con le lame in movimento a vel 4 uova tuorli zucchero e agaragr 7 min. 70 vel 4 . Versare in un contenitore largo e basso e farlo congelare . Al moento di servire tagliare a cubetti inserirlo nel boccale e farlo mantecarer 10 sec. vel 9 e 20 sec. vel 4 spatolando. Riporlo nuovamente nel congelatore per una mezz'oretta e srvirlo. Si può anche conservare a lungo nel congelatore.


 

 

GELATO ALLE FRAGOLE

250 gr latte intero, 250 panna, 150 zucchero, 300 fragole mature, un pizzico di sale fino.

inserire nel boccale latte panna zucchero sale 4 min. temp 80 vel 1 e mettere da parte a raffreddare.senza lavare il boccale inserisci le fragole ben lavate 10 sec vel 8 aggiungi la crema messa a raffreddare e amalgama bene 10 sec. vel 4, versa in un contenitore largo e basso e metti in congelatore fino a completo congelamento. al momento di servire taglialo a cubetti inseriscilo nel boccale e mantecalo molto bene 20 sec vel 7 e 10 sec vel 4 spatolando. Puoi servirlo subito o riporlo di nuovo in congelatore. si conserva a lungo.

 

GELATO ALLE MELE

250 di panna 150 zucchero 5 mele verdi (pulite e congelate 1 limone pelato al vivo e congelato 1 buccia di limone tagliata sottile (solo la parte gialla). inserire nel boccale lo zucchero e la buccia del limone 20 sec. turbo.unire le mele e il limone congelati lavorare spatolando a vel 4 poi far cadere a filo la panna prima a vel 5 poi a vel 8 fino a raggiungere la vel turbo. Mettere nel congelatore per 3 ore, poi mantecare come da libro base.

 

GELATO ALLA FRUTTA CON YOGHURT

Ingr: 100 g di zucchero, 10 cubetti di latte surgelato, 10 cubetti di yogurt surgelato, 10 fragole surgelate, 1\2 banana surgelata, una mela tagliata a pezzi e surgelata, un albume. Inserite lo zucchero nel boccale: 20 sec vel 9. unite tutti gli altri ingredienti: 30 sec vel 6 spatolando e un minuto vel 9.

 

GELATO ALLE NOCCIOLE

tratto dal libro dei gelati. 500 gr di latte intero, 500 panna, 200 zucchero, 1 pizzico di sale, 2 bustine di vanillina, 1 cucchiaio di farina di agaragar o di pregel (è un addensante per gelati che trovi nei negozi specializzati o se conosci il proprietario di qualche gelateria puoi fartelo dare) 30 gr nocciole tostate. inserire nel boccale le nocciole 5 sec. vel 9 aggiungere latte panna zucchero sale, 7 min 80 vel 3, quando il composto è tiepido unire la vanillina e il pregel 5 sec. vel 2. Versare in un contenitore largo e basso e quando è freddo metterlo in congelatore. Lasciare tutta la notte dopo di che toglierlo dal congelatore e tagliarlo a cubetti inserirli nel boccale e mantecare per 10 sec, vel 9 e altri 20 sec. vel 4 spatolando, riporre di nuovo nella vaschetta e rimetterlo in congelatore per almeno una mezz'oretta e servirlo. nel congelatore si conserva a lungo


 

 

gelato la base per fare tutti i gusti

Base per gelato

Montare gr. 500di panna vegetale da vel. 3 a vel 8 deve essere bella montata emettere da parte

Mettere nel boccale gr. 500 di latte 2 tuorli ( gr. 50 di cacao) gr. 150 di zucchero e gr. 5 di addensante cuocere 5 minuti 80°vel 3

Raffreddare il composto e unirlo alla panna montata , mettere nel congelatore

Mantecare prima dell’uso dopo averlo lasciato a temperatura ambiente

Ho messo gr. 50 fra le parentesi. Questo è l’ingrediente che può essere cambiato es: nocciole , nutella, cannella , ecc. per comporre il gelato al gusto desiderato

 

gelato al bacio

250G. DI PANNA LIQUIDA 250G. DI LATTE FRESCO 100G. DI CIOCCOLATO FONDENTE 100G. DI NOCCIOLE TOSTATE 100G. DI ZUCCHERO 1 PIZZICO DI SALE 2 CUCCHIAINI DI FECOLA Polverizzare lo zucchero e metà delle nocciole 10sec.vel.turbo unire il cioccolato10sec. vel turbo aggiungere tutti gli altri ingredientie cuocere 6m.80gradi vel.4

 

gelato al bacio

250 g. di panna liquida....250 g. di latte fresco....100g. di cioccolato fondente...100g. di nocciole tostate .....100g. di zucchero .....1 pizzico di sale...2 cucchiaini di fecola(MAIZENA) esecuzione: polverizzate lo zucchero e metà delle nocciole 10s. vel. turbo. unire il cioccolato 10s. v. turbo. aggiungere tutti gli altri ingredienti tranne le rimanenti nocciole e cuocere 6 m. 80°v.4 ....PREMETTO CHE NEL MESE DI GENNAIO SONO DIMAGRITA MORENDO DALLA FAME 4 KILI HO COMPERATO IL BIMBY FATTO TUTTE QUESTE BELLE RICETTE SPECIALMENTE I GELATI E MI RITROVO CON +3 KILI....SONO DA CONSIGLIARE ALLE AMICHE?

Annamaria Olivieri venerdì 7 giugno 2002 - 9.27.54

 

GELATO ALLA CREMA

dose per 6 persone

2 uova, 2 tuorli, 300 gr latte intero, 200 panna fresca, 100 zucchero, 2 bustine di vanillina, 10 gr pregel a agaragar (è un addensante per gelati che trovate in drogherie ben fornite o rivenditori all'ingrosso) 1 pizzico di sale. (N.B. il quantitativo delle uova puo’ essere ridotto!)

Inserire nel boccale latte panna e sale vanillina, 7 min. 80 vel 1 Inserire ora dal foro del coperchio con le lame in movimento a vel 4 uova tuorli zucchero e agar agar 7 min. 70 vel 4 . Versare in un contenitore largo e basso e farlo congelare . Al momento di servire tagliare a cubetti inserirlo nel boccale e farlo mantecare: 10 sec. vel. 9 e 20 sec. vel 4 spatolando. Riporlo nuovamente nel congelatore per una mezz'oretta e servirlo. Si può anche conservare a lungo nel congelatore.


 

 

GELATO ALLA PANNA IN CROSTA DI AMARETTI

Gelato Alla Panna In Crosta Di Amaretti( Nocciole , Mandorle , Pistacchi)

Ingredienti

70 Gr. Di Zucchero, 150 Gr. Di Latte , 500 Gr. Di Panna,,. 100 Gr. Di Cioccolato Bianco 6 Stampini Di Alluminio Usa E Getta ( Quelli Del Crem Caramel) ½ Misurino Bimby Di Whisky 100 Gr. Di Amaretti

Esecuzione:

Inserire Lo Zucchero Nel Boccale 15 Sec. Vel. Turbo Continuando A Fare Andare Le Lame A Velocità 5 Inserire Il Cioccolato A Pezzi E Portare A Vel. 8 Per 20 Sec,,, Aggiungere Il Latte Cuocere 4 Minuti A Vel 1 80° Fare Raffreddare Il Tutto Dopo Di Che Aggiungere La Panna ,, Amalgamare 50 Sec. Vel. 3 Mettere Nel Contenitore E Congelare Per 1 Giorno Se Si Vuole Avere Un Gelato Sempre Pronto Da Servire Senza Rispatolare Al Momento, Fare In Questo Modo : Dopo Un Giorno Di Frezeer Rispatolare Il Gelato Per 2 Minuti A Vel. 3 Ricongelare E Rispatolare Ripetere L’operazione Almeno 3 Volte Il Gelato Con Questa Operazione È Pronto Senza Doverlo Rispatolare Alla Terza Volta Non Congelatelo  Riducete In Granella Gli Amaretti 10 Sec, Vel. 5 Bagnate Bene Con Il Whisky I 6 Stampini Di Alluminio E Foderateli Con La Granella Cercando Di Farla Aderire Bene Alla Pareti: Mettete In Freezer Per 10 Minuti Versate Il Gelato Morbido Negli Stampini E Rimettete In Freezer Per Almeno 24 Ore Al Momento Di Servire Il Gelato È Abbastanza Allargare Con Le Mani Un Secondo Gli Stampini E Capovolgerli In Un Piattino Da Dolce ( Potete Spolverare Con Poco Cacao Amaro) Un Gelato Veramente Ottimo, Morbidissimo E Senza Ghiaccioli Che Sorprenderà I Vostri Ospiti Sia Come Sapore Che Come Presentazione

 

GELATO CIOCO MENTA

Ingredienti:

400 Gr. Di Panna Fresca 600 Gr. Di Latte Intero 300 Gr. Di Sciroppo Di Menta ½ Cucchiaio Di Addensante( Agar Agar,,,Fecola ) Oppure 2 Cucchiaini 100 Gr. Di Cioccolato Fondente

Esecuzione:

Usare Un Contenitore Acciaio Per Gelati Precedendemente Messo In Freezer

Inserire Nel Boccale La Panna , Il Latte , La Menta E L’addensante:12 Minuti 80°Vel. 3 Togliere Lasciare Raffreddare E Mettere Nel Freezer Per Almeno Un Giorno Togliere E Manteccare Il Gelato 3 Minuti Vel. Da 1 A 3 ,, Ricongelare ,Rimanteccare Il Gelato Con Lo Stesso Procedimento Una Seconda Volta , Alla 3 Volta : Togliere Manteccare Spatolando Aggiungere Il Cioccolato Tagliato Grossolanamente E Rimettere In Freezer Per Fare Rapprendere Servire Con Cucchiaio Dosatore Per Gelati

 

gelato di banane e di frutta

600g. di banane tagliate a tochetti e surgelate 100g. di zucchero 1limone 1 yogurt mettere nel boccale lo zucchero e farlo a velo 12sec.vel.turbo inserire le banane 2 sec. vel 3 aggiungere il succo di un limone lo yogurt e mantecare40 sec. v3 6 8


 

 

gelato al cioccolato bianco

premetto che la ricetta non è mia ma di kiara 100g. di zucchero 150g. di latte 250g. di panna 125g. di cioccolato bianco esecuzione: inserire lo zucchero nel boccale 15 s. v. turbo facendo andare le lame a v. 5 inserire il cioccolato a pezzi eportare la velocità a 8 per 20 s. agiungere il latte 4 m. v.1 80° fare raffreddare il tutto dopo di che aggiungere la panna 30s. v. 2 3 mettere in un contenitore e congelare.......grazie kiara per la buona ricetta ti invito a scriverne altre però ti prego su questo forum

 

 

gelato fiordilatte

500 gr. di latte fresco intero 500 gr. di panna fresca 200 gr. di zucchero 2 bustine di vanillina 1 cucchiaino (8/10gr.) di "Neutrogel 30" 1 pizzico di sale

Inserire nel boccale latte, panna, zucchero e sale 7 min. 80° vel. 3. Aggiungere vanillina e stabilizzante 5 sec. vel. 3. Verscare in un contenitore di stagnola largo e basso e lasciare raffreddare. Porre nel freezer fino a commpleto congelamento. Tagliare quindi il gelato a piccoli cubetti e farlo mantecare bene 15 sec. a vel. 9 e 20 a vel. 4. Riporlo in freezer in una vaschetta di plastica per almeno mezz'ora prima di servirlo. Questo gelato si conserva bene a lungo ed il risultato è davvero ottimo.

Io ho trovato molta difficoltà nel reperire lo stabilizzante "Neutrogel 30", alla fine sono riuscita ad ordinarlo telefonicamente a questo indirizzo: Drogheria Carpano BIELLA tel. 015/22069 Vi consiglio però di cercare di unire più ordinazioni in quanto il barattolo costa circa 3 euro ma la spedizione ne costa 9!!!!

Dant giovedì 19 giugno 2003 - 21.27.11

Ma questo Neutrogel cos'è? Va bene un comune addensante per gelati?  Lucia R. martedì 24 giugno 2003 - 13.38.37

a dire il vero non conosco altri addensanti per gelati. con questo il risultato però è sicuro. Dany lunedì 30 giugno 2003 - 18.49.23


 

 

GRISSINI TORINESI STIRATI

Ingredienti:

500 g di farina 00 250 g di acqua 15 g di lievito di birra 8 g di sale 50 g di olio di oliva 1 cucchiaino di malto d’orzo farina di semola di grano duro olio per pennellare

Nel boccale acqua, lievito, malto olio, vel 4 per 30 sec. Aggiungere la farina e sopra il sale, vel 6 per 30 sec e 2 minuti di spiga. L’impasto deve risultare non troppo morbido.

Fare un filone e stenderlo di circa 30 x 10 cm, mantenendo la forma più regolare possibile, appoggiarlo su uno strato di farina di semolati grano duro, pennellare abbondantemente con olio di oliva la superficie ed anche i lati e cospargere bene il tutto con altra semola.

Coprire a campana (io ho usato una pirofila rettangolare) e lievitare 50-60 minuti. Con un coltello a lama alta tagliare dal lato corto dei bastoncini larghi circa un dito, senza smuovere trappola pasta afferrarli al centro con le dita e assottigliarli tirandoli delicatamente e spostando contemporaneamente le dita verso l’esterno man mano che la pasta si assottiglia. Disporli sulla teglia del forno distanziati e regolarli con le dita per uniformare dove possibile lo spessore dei grissini. Se prendete troppa pasta e il grissino è troppo lungo, tagliatelo al limite della teglia e il pezzettino che vi rimane cuocetelo così com’è perché non è più possibile reimpastarlo. Mettere subito in forno a 200° per 18-20 minuti circa. (se ventilato basta 170°).

Il risultato è che saranno abbastanza irregolari, con parti sottili che diventano croccanti e tratti più grossi che mantengono ancora una certa morbidezza, cosa questa che rappresenta la loro peculiare caratteristica. Volendo potete aggiunger all’impasto semi di sesamo tostati, semi di papavero tostati, peperoncino ecc.

Chiara mercoledì 3 marzo 2004 - 15.39.08

Grissini delle sorelle Simili adattata da Chiara-modifica parziale degli ingredienti

Premetto che la ricetta e' quella delle sorelle Simili adattata da CHIARA al bimby. Io ne ho modificato un po' gli ingredienti, ma ho usato il procedimento descritto da Chiara in una prcedente ricetta. Per evitarvi di andare a cercare la ricetta indietro elenco gli ingredienti. Per il procedimento uso pedestremente un "COPIA-INCOLLA" dalla ricetta inserita da Chiara un po' di tempo fa.


 

GRISSINI STITATI TORINESI SENZA GRASSI

Ingredienti:

250 g. di farina"00" 250 g. di farina di manitoba 300 g. di acqua tiepida 15 g. lievito di birra 8 g. sale 1 cucchiaino di miele farina di semola di grano duro semola di grano duro

Nel boccale acqua, lievito, "MIELE" , vel 4 per 30 sec. Aggiungere le farine e sopra il sale, vel 6 per 30 sec e 2 minuti di spiga. L’impasto deve risultare non troppo morbido.

Fare un filone e stenderlo di circa 30 x 10 cm, mantenendo la forma più regolare possibile, appoggiarlo su uno strato di farina di semolati grano duro, cospargere bene il tutto con altra semola. Coprire a campana (io ho usato una pirofila rettangolare) e lievitare 50-60 minuti. Con un coltello a lama alta tagliare dal lato corto dei bastoncini larghi circa un dito, senza smuovere troppo la pasta afferrarli al centro con le dita e assottigliarli tirandoli delicatamente e spostando contemporaneamente le dita verso l’esterno man mano che la pasta si assottiglia. Disporli sulla teglia del forno distanziati e regolarli con le dita per uniformare dove possibile lo spessore dei grissini. Se prendete troppa pasta e il grissino è troppo lungo, tagliatelo al limite della teglia e il pezzettino che vi rimane cuocetelo così com’è perché non è più possibile reimpastarlo. "Cospargete i grissini con semola di grano duro (proproio quella per fare i semolini)" Mettere subito in forno a 200° per 18-20 minuti circa. (se ventilato basta 170°).

Il risultato è che saranno abbastanza irregolari, con parti sottili che diventano croccanti e tratti più grossi che mantengono ancora una certa morbidezza, cosa questa che rappresenta la loro peculiare caratteristica. Volendo potete aggiunger all’impasto semi di sesamo tostati, semi di papavero tostati, peperoncino ecc.

daniela (ma l'artefice del procedimento e' CHIARA giovedì 18 marzo 2004 - 14.31.16

 

GUSTOSO GELATO AL CIOCCOLATO

Per 5 6 Persone Ing. 150g. Di Zucchero 200g. Di Latte 200g. Di Panna 75 G. Di Ciccolato Fondente 1 Uovo 1 Bustina Di Vanillina Es. Inserire Lo Zucchero Nel Boccale 15s. V. Turbo Facendo Andare Le Lame A V. 5 Inserire Il Cioccolato A Pezzi E Portare La Velocità A 8 Per 20 S. Aggiungere Il Latte L'uovo La Vanillina Cuocere 4 M. V. 1 80° Fare Raffreddare Il Tutto Dopo Di Che Si Aggiunge La Panna 30s. V. 2 3 Mettere Nel Contenitore E Fare Raffreddare In Frizer

 

gelato fiordilatte

500 gr. di latte fresco intero 500 gr. di panna fresca 200 gr. di zucchero 2 bustine di vanillina 1 cucchiaino (8/10gr.) di "Neutrogel 30" 1 pizzico di sale

Inserire nel boccale latte, panna, zucchero e sale 7 min. 80° vel. 3.

Aggiungere vanillina e stabilizzante 5 sec. vel. 3.Verscare in un contenitore di stagnola largo e basso e lasciare raffreddare. Porre nel freezer fino a commpleto congelamento. Tagliare quindi il gelato a piccoli cubetti e farlo mantecare bene 15 sec. a vel. 9 e 20 a vel. 4. Riporlo in freezer in una vaschetta di plastica per almeno mezz'ora prima di servirlo. Questo gelato si conserva bene a lungo ed il risultato è davvero ottimo.

Io ho trovato molta difficoltà nel reperire lo stabilizzante "Neutrogel 30", alla fine sono riuscita ad ordinarlo telefonicamente a questo indirizzo: Drogheria Carpano BIELLA tel. 015/22069 Vi consiglio però di cercare di unire più ordinazioni in quanto il barattolo costa circa 3 euro ma la spedizione ne costa 9!!!!

Dany giovedì 19 giugno 2003 - 21.27.11


 

 

gelato fiordilatte

250g. di panna liquida io uso quella vegetale 250g. di latte fresco 120 g. di zucchero 2 tuorli 1 pizzico di sale 2 cucchiai di fecola(MAIZENA) 1 CUCCHIAIO DI COGNAC

ESECUZIONE:

mettere tutti gli ingredienti nel boccale e cuocere m.6  80° vel.4. versare il compOsto in una vaschetta di alluminio e fare congelare. AL MONENTO DI SERVIRE SPEZZARE IL COMPOSTO GHIACCIATO, METTERLO NEL BOCCALE E MANTECCARE SPATOLANDO 10SEC. VEL 4  10 SEC. VEL.6....PREMETTO CHE è una ricetta della signora ROVACCHI GIOVANNA eccezionale presentatrice io l'ho fatto è buono

Annamaria Olivieri venerdì 7 giugno 2002 - 9.15.34

P.S. la maizena la usi per i dolci LA FECOLA DI PATATE PER TUTTO CIò CHE è SALATO

 

GELATO DI BANANE

gelato di banane e di frutta

ingredienti:

600g. di banane tagliate a tochetti e surgelate  100g. di zucchero a velo 1 limone , il succo 1 yogurt intero compatto

esecuzione:

mettere nel boccale lo zucchero e farlo a velo 12sec.vel.turbo inserire le banane 2 sec. vel 3 aggiungere il succo di un limone lo yogurt e mantecare40 sec. v3, 6, 8, è un ottimo gelato

 

GELATO DI YOGURT

6 rossi d'uovo180 g zucchero al velo200 ml panna da montare 450 ml yogurt muller gelato di yogurtinserire la farfalla nel boccalemettere nel boccale pulito e asciutto 200ml. di panna 1 minuto vel. 3 controllare la densità e se necessario aumentare il tempodeve essere ben montatametterla in una ciotola e incorporateci dentro lo yogurt con delicatezza senza lavare il boccale inserire i rossi d'uovo con lo zucchero a velo e montarli dai dai 2 ai 3 minuti vel.3 o fino a quando saranno diventati consistenti e spumosi. guardare dal foro . a mano con un cucchiaio delicatamente amalgamate le spuma di uova con la panna e lo yogurt versate il composto in una vaschetta di alluminio per gelati esiste quella della mepra ( contenitore piccolo rotondo 10 euro) e fare congelare per 3 ore.mettere il composto nel boccale e manteccare 10 sec. vel. 4 e 10 sec. vel. 6 spatolandoquesto procedimento farlo per almeno 3 volte fate congelare nel freezer per almeno 8 ore dopo avere tribolato in questo modo si riesce a servire il gelato senza rimanteccarlo e rispatolarlo con il servi gelato a forma di pallina

 

Glassa all'acqua

250 gr. zucchero, 1/2 misurino di acqua, succo di mezzo limone.

Inserire nel boccale zucchero, acqua e limone: 5 minuti, 80° vel.4 Versare lo sciroppo in una ciotola e lasciarlo raffreddare. Mettere in funzione l'apparecchi a vel.8 e far cadere a filo dal foro del coperchio lo sciroppo preparato. 2 min. vel.8

 

Glassa al cioccolato

100 gr. cioccolato fondente, 200 gr. zucchero, 100 acqua, 30 gr. burro morbido. Fare lo zucchero a velo, inserire nel boccale il cioccolto a pezzi e tritare 20 sec.vel.7. Unire burro, acqua e zucchero, 6 min. 70° vel.4.

Mariga BG venerdì 22 marzo

 

Glassa reale

250 gr. zucchero, 1 albume, 1 cucchiaio di succo di limone. Inserire nel boccale lo zucchero e farlo a velo.vel. da = a turbo per 30 secondi. Unire la chiara d'uovo e il limone: 40 sec.vel.6

 

GLASSA REALE (BIANCA)

Glassa reale 250 gr. zucchero, 1 albume, 1 cucchiaio di succo di limone. Inserire nel boccale lo zucchero e farlo a velo.vel. da = a turbo per 30 secondi. Unire la chiara d'uovo e il limone: 40 sec.vel.6 E' importante cospargere sul dolce quando è ancora molto caldo, altrimenti non si appiccica.

gnocchi al forno

soffriggere mezzo scalogno in mezzo misurino di olio extrav. 3m. v. 4... 100° aggiungere 200g. di passata di pomodoro e 300g. di acqua posizionare nel cestello 800g. di patate tagliate a rondelle cuocere per 25m. v.1 a varoma togliere il sugo e mettere da parte con il basilico per profumare sciacquare il boccale e inserire le patate cotte sale 200g. di farina  mescolare a velocità 4.... 5 per 4 5 minuti finchè è impastato comporre gli gnocchi e stenderli in una pirofila imburrrata con sopra il sugo più parmigiano infornare per 15 m. a 180°

a qualcuno piace aggiungere un uovo per rendere l'impasto più consistente

 

Gnocchi di patate senza glutine

Ingredienti:

800 g. patate, 100 g. farina Bi-Aglut, 50 g. parmigiano grattugiato, sale q.b. 700 g. acqua.

Descrizione:

Inserire nel boccale l'acqua, e il cestello con le patate tagliate a piccoli pezzi : 25 min. 100° vel. 4. Buttate l'acqua e rimettete le patate nel boccale con la farina, il sale e il parmigiano; impastate pochi sec. vel. 7 finche' l'impasto forma una palla. A questo punto l'impasto e' pronto per fare gli gnocchi


 

 

GNOCCHI DI RICOTTA E SEMOLINO

Ingr: 150 gr di semola di grano duro, 130 gr di ricotta, mezzo litro di latte, 40 gr di burro, 80 gr di prosciutto cotto, 2 tuorli, 300 gr di funghi trifolati (preferibilmente misto bosco, con porcini), 30 gr di parmigiano.

Preparazione: Mettere nel boccale il latte, 20 gr di burro e 1 po’ di sale e far bollire a 100° per 7 minuti vel 1. Aggiungere dal foro del coperchio con lame in movimento il semolino, cuocere per 6 minuti a 90°. Il composto diventerà ben sodo dopo un po’, quindi per miscelare bene portare a 2-2 e ½ (io mi regolo a occhio). Aggiungete poi la ricotta e il prosciutto cotto a pezzetti, amalgamate il tutto 30 sec vel 2 ½. Aggiungete infine i tuorli e amalgamate. Fate raffreddare. Raccogliete con 1 cucchiaio o lo scavino per gelato delle palline, rotolatele nelle mani aiutandovi con la farina e disponete in 1 pirofila imburrata. Cospargete con funghi trifolati e il loro olio di cottura, aggiungete parmigiano e, se necessario, qualche fiocchetto di burro. Fate gratinare in forno per circa 15 minuti.

Elena domenica 9 dicembre 2001 - 11.16.04

Varianti di condimento: 1) ricotta 200 gr, burro fuso e parmigiano, da mescolare insieme e spargere sopra agli gnocchi. Pepe macinato fresco e via in forno. 2) La Cucina Italiana proponeva invece spinaci saltati al burro come base della pirofila, sopra burro fuso.

 

GNOCCHI DI SPINACI

Ingr. 450 gr di spinaci lessati e molto ben strizzati, 200 gr di ricotta ben asciutta, 2 uova, 70 gr di pecorino romano grattugiato, 150 gr circa di farina (quanta è necessaria per far addensare un po’ l’impasto), sale e pepe. Mettere nel boccale gli spinaci e la ricotta con sale e pepe. Tritare bene e amalgamare a vel 6 per 30 secondi. Raccogliere l’impasto con la spatola, aggiungere le uova, il formaggio e la farina, 20 sec vel 4.Versare il composto in una ciotola ed eventualmente aggiungere farina per far addensare un poco. Mettere a bollire l’acqua. In un piatto mettere un po’ di farina, formare delle palline con il composto di spinaci, che risulta morbido ma si appallottola a contatto con la farina. Gettare in acqua bollente salata e scolare quando gli gnocchi ritornano in superficie. Mettere in una pirofila e condire a piacere. Io ho usato una bechamel leggera, fatta con meta’ latte e metà brodo vegetale. Risulta piu’ diluita e quindi impasta meno il tutto. Spolverizzare di parmigiano e servire direttamente (volendo, si possono anche gratinare in forno direi). CIAO

Elena venerdì 1 febbraio 2002 - 10.00.58

Volendo....

Tralasciando i complimenti a te sempre dovuti, ti volevo dire che forse, se il risultato dovesse risultare non troppo denso, invece di aggiungere farina si potrebbe inserire il composto in una tasca da pasticcere e tagliare i tocchetti che fuoriescono dal beccuccio direttamente in acqua bollente. Procedere poi come per i normali gnocchi per la cottura. E' un consiglio dato un noto cuoco italiano. Mi sembra un'idea carina, o no? Ciao Ele


 

 

GNOCCO FRITTO

Per 7/8 Persone

1 Kilo Di Farina 25 G. Di Lievito Di Birra 30 G. Di Sale 1 Cucchiaio Di Olio 500 G. Di Latte 1 Pizzico Di Bicarbonato Impastate Il Tutto Tirate La Pasta Fate Dei Riquadri 8 Cnt Di Lato Coprite Con Una Tovaglia Lasciate Lievitare Per Una Ora E Friggeteli In Una Padella In Abbondante Strutto Bollente O Olio . Sono Ottimi Con Tutti I Tipi Di Salume O Con Il Formaggio

Annamaria Olivieri Sabato 25 Maggio 2002 - 15.05.42

ingredienti :

1 litro di latte, 1 barattolino di panna, sale qb, 1-2 kg di farina(quantita giusta per impastare ),lievito di birra 1-2 cubetti a seconda della farina + 1/2 bustina di lievito per dolci in polvere. fatto da loro è ottimo (chiaramente fritto nello strutto) ma perche lo testi dovrete aspettare la fine della dieta.

ciao simona lunedì 27 maggio 2002 - 15.00.45

 

Gratin col Bimby

Per preparare il composto da mettere sulle verdure (io faccio zucchine, pomodori, melanzane, cipolle) e gratinarle in forno, metto nel bimby 4 fette di pane un po' passato, non troppo duro. Avete presente quando lo conservate in un sacchettino e si ammolla un po'? Perfetto.

Poi metto una grossa manciata di prezzemolo fresco, 1-2 cucchiai di sale grosso secondo i gusti, un po' di basilico e rosmarino (a noi piace così, ma se preferite potete mettere aglio o altro). Tritate il tutto a vel 8-9 per 20 secondi, ed ecco pronto il vostro composto per farcire le verdure. Non necessita di olio, essendo bene amalgamato col pane morbido. Potete semmai mettere un filo d'olio prima di infornare le verdure, per 45 minuti a 180 gradi.

Elena martedì 2 luglio 2002 - 14.44.02

per Elena e tutti ci si può aggiungere anche del formaggio o parmigiano grattugiati a piacere e al posto del rosmarino origano e con questo composto spargere su delle falde di peperoni e irrorare con olio e infornarli sono ottimi. Il gratin se avanza si può conservare in frigo per altri usi un bacione elena.

 

Grissini

INGR. 250 gr di farina 00, 250 gr di farina Manitoba, 230 gr di acqua tiepida, 50 gr di olio extra v., 10 gr di zucchero, 15 gr di sale, semi di sesamo o papavero. Mettere nel boccale l’acqua, lo zucchero e il lievito, mescolare a vel 2-3 per 20 secondi e lasciar riposare per 5 minuti. Aggiungere poi l’olio e la farina, iniziare ad impastare a vel 2-3 e aggiungere il sale dal foro del coperchio. Incrementare la vel fino a 5-6 e impastare per 40 sec finche’ non si forma una palla. Nel frattempo, intiepidire il forno a 40-50 gradi e spegnere. Impastare a vel Spiga per 50 secondi. Trasferire l’impasto in una ciotola con 3 cucchiai di olio e.v. e far rotolare bene la palla. Mettere a lievitare nel forno coperto da pellicola per 35 minuti.

Prendere l’impasto e lavorarlo su un piano in farinato. Formare un salame di 12 cm di diametro circa, dal quale col tagliapasta ricaverete circa 20 rettangoli. Con le mani leggermente infarinate, allungate i rettangoli ottenuti e arrotondateli, come si fa per l’impasto da gnocchi. Appiattiteli un po’ e poi, leggermente oliando il ripiano, fate passare i grissini nei semi di sesamo o papavero, facendo ben aderire. Cuocete in forno preriscaldato a 200-220° per 15 minuti massimo, a seconda della morbidezza o croccantezza che volete raggiungere.

 

grissini agli aromi

500 gr di farina 00 260 gr di acqua 15 gr di lievito di birra 8 gr di sale 3 cucchiai di olio d'oliva 1 cucchiaio raso di malto d'orzo origano o rosmarino o peperoncino o sesamo o coriandolo e altro olio per pennellare, farina di semola di grano duro. Mettere l'acqua, il livito sbriciolato, l'olio, il malto e dare un colpo di turbo, aggiungere la farina e il sale,aggiungete l'aroma che volete, impastare a vel 6 per 30' e uno a spiga. Io prima di dare la spiga ho diviso in due l'impasto così ho dato la spiga con un impasto all'origano poi ho dato la spiga all'altro impasto con i semi di sesamo. Sulla spianatoia formare un filone (o due) e stenderlo in un rettangolo di circa 40 cm per 10 cm, appoggiandolo su uno strato di farina di semola, pennellare abbondantemente con olio di oliva la superficie compresi i lati e cospargere di nuovo con la semola. Coprire a campana e far lievitare 1 h. con un coltello tagliare dal lato corto dei bastoncini larghi circa un dito ed assottigliarli con le dita delicatamente. Disporli sulla teglia leggermente distanziati. Cucere in forno caldo a 200° per 15-18'.

 

GRISSINI TORINESI STIRATI

Ingredienti:

500 g di farina 00 250 g di acqua 15 g di lievito di birra 8 g di sale 50 g di olio di oliva 1 cucchiaino di malto d’orzo farina di semola di grano duro olio per pennellare

Nel boccale acqua, lievito, malto olio, vel 4 per 30 sec. Aggiungere la farina e sopra il sale, vel 6 per 30 sec e 2 minuti di spiga. L’impasto deve risultare non troppo morbido.

Fare un filone e stenderlo di circa 30 x 10 cm, mantenendo la forma più regolare possibile, appoggiarlo su uno strato di farina di semolati grano duro, pennellare abbondantemente con olio di oliva la superficie ed anche i lati e cospargere bene il tutto con altra semola.

Coprire a campana (io ho usato una pirofila rettangolare) e lievitare 50-60 minuti. Con un coltello a lama alta tagliare dal lato corto dei bastoncini larghi circa un dito, senza smuovere trappola pasta afferrarli al centro con le dita e assottigliarli tirandoli delicatamente e spostando contemporaneamente le dita verso l’esterno man mano che la pasta si assottiglia. Disporli sulla teglia del forno distanziati e regolarli con le dita per uniformare dove possibile lo spessore dei grissini. Se prendete troppa pasta e il grissino è troppo lungo, tagliatelo al limite della teglia e il pezzettino che vi rimane cuocetelo così com’è perché non è più possibile reimpastarlo. Mettere subito in forno a 200° per 18-20 minuti circa. (se ventilato basta 170°).

Il risultato è che saranno abbastanza irregolari, con parti sottili che diventano croccanti e tratti più grossi che mantengono ancora una certa morbidezza, cosa questa che rappresenta la loro peculiare caratteristica. Volendo potete aggiunger all’impasto semi di sesamo tostati, semi di papavero tostati, peperoncino ecc.

Chiara mercoledì 3 marzo 2004 - 15.39.08

 

Grissini delle sorelle Simili adattata da Chiara-modifica parziale degli ingredienti

Premetto che la ricetta e' quella delle sorelle Simili adattata da CHIARA al bimby. Io ne ho modificato un po' gli ingredienti, ma ho usato il procedimento descritto da Chiara in una prcedente ricetta. Per evitarvi di andare a cercare la ricetta indietro elenco gli ingredienti. Per il procedimento uso pedestremente un "COPIA-INCOLLA" dalla ricetta inserita da Chiara un po' di tempo fa.

 

GRISSINI STITATI TORINESI SENZA GRASSI

Ingredienti:

250 g. di farina"00"

250 g. di farina di manitoba

300 g. di acqua tiepida

15 g. lievito di birra

8 g. sale

1 cucchiaino di miele

farina di semola di grano duro

semola di grano duro

Nel boccale acqua, lievito, "MIELE" , vel 4 per 30 sec. Aggiungere le farine e sopra il sale, vel 6 per 30 sec e 2 minuti di spiga. L’impasto deve risultare non troppo morbido.

Fare un filone e stenderlo di circa 30 x 10 cm, mantenendo la forma più regolare possibile, appoggiarlo su uno strato di farina di semolati grano duro, cospargere bene il tutto con altra semola.

Coprire a campana (io ho usato una pirofila rettangolare) e lievitare 50-60 minuti. Con un coltello a lama alta tagliare dal lato corto dei bastoncini larghi circa un dito, senza smuovere troppo la pasta afferrarli al centro con le dita e assottigliarli tirandoli delicatamente e spostando contemporaneamente le dita verso l’esterno man mano che la pasta si assottiglia. Disporli sulla teglia del forno distanziati e regolarli con le dita per uniformare dove possibile lo spessore dei grissini. Se prendete troppa pasta e il grissino è troppo lungo, tagliatelo al limite della teglia e il pezzettino che vi rimane cuocetelo così com’è perché non è più possibile reimpastarlo. "Cospargete i grissini con semola di grano duro (proproio quella per fare i semolini)" Mettere subito in forno a 200° per 18-20 minuti circa. (se ventilato basta 170°).

Il risultato è che saranno abbastanza irregolari, con parti sottili che diventano croccanti e tratti più grossi che mantengono ancora una certa morbidezza, cosa questa che rappresenta la loro peculiare caratteristica. Volendo potete aggiunger all’impasto semi di sesamo tostati, semi di papavero tostati, peperoncino ecc.

daniela (ma l'artefice del procedimento e' CHIARA giovedì 18 marzo 2004 - 14.31.16